20.05.2018 Mastini Opera - Crema Rugby Club

Spareggio promozione - partita d'andata

Crema Rugby Club - Trenino

Il Crema mette la museruola ai Mastini e con una prestazione dal duplice volto fa suo il primo round della finale promozione espugnando il campo di Opera col punteggio di 18 - 11.

Partita molto avvincente e combattuta come si evince anche dal punteggio finale anche se il Crema nonostante tutto ha ampiamente meritato di vincerla e con un pizzico più di cattiveria avrebbe già chiuso il discorso promozione.

Il Crema parte teso e timoroso, i fantasmi della finale persa l'anno passato aleggiano su Opera, la squadra pare contratta e poco aggressiva lasciando campo  ai giallo blu padroni di casa che per mezzora conducono il gioco portandosi addirittura sull' 11 0 al minuto 35 grazie a due piazzati di Cavaciuti, minuto 26 e 35, ed alla meta di Carretta al minuto 29, segnature avvenute con il Crema in 14 per l'espulsione temporanea, ai più parsa frettolosa, di Binetti al minuto 26.

Ad un passo dal baratro il Crema si ritrova e, scrollatosi di dosso tutte le paure, inizia a giocare come  sa ed in otto minuti raddrizza una partita che sembrava finita grazie a Libutti  che al minuto 39 va in meta finalizzando una bella azione della mischia ed a Fusar Poli che al minuto 43 realizza un piazzato da non facile posizione che fissano il parziale del primo tempo sul 11 - 8 in favore dell' opera.

La sensazione però e che la partita sia girata ed infatti il Crema del secondo tempo è tutta un' altra squadra.

La formazione di Mr. Ravazzolo  infatti chiude i padroni  di casa nella propria metà campo, dalla quale usciranno solo in rare occasioni e grazie a calci di liberazione, non riuscendo però a sfondare la linea difensiva dell'Opera che si dimostra una ottima squadra.

La pressione nero verde è costante ma sterile, un improvviso temporale poi rende ancora più complicata la gestione della palla e fa aumentare gli errori dei ragazzi Cremaschi che non riescono a concretizzare l'enorme mole di gioco espressa  se non col piede di Calzavacca che al minuto 25 ristabilisce la parità.

Il Crema però non pago continua a giocare in cerca del meritato sorpasso e la sua caparbietà viene premiata allo scadere quando ancora Calzavacca all'ennesimo break riesce a schiacciare l'ovale in meta e con la susseguente trasformazione dare il definitivo vantaggio Cremasco: 11 - ed arrivederci a Crema fra sette giorni tra gli applausi dei tantissimi sostenitori cremaschi giunti in terra milanese.

L'importante vittoria ottenuta in trasferta ed in rimonta è un ottimo viatico per la gara di ritorno che si svolgerà domenica prossima sul campo di Ombriano.

Nulla è ancora deciso, ma i ragazzi in maglia nero verde hanno dato, nella ripresa, una tale dimostrazione di forza, di compattezza che unite ad una condizione fisica eccellente e con la certezza della spinta del tifo cremasco avvicinano, e non di poco, quel sogno chiamato promozione sfuggito lo scorso anno.

Crema Rugby Club - Placcaggio

Formazione

Cremonesi Marcello, Fusar Poli Matteo, Crotti Paolo, Scaglia Marco, Binetti Fabio, Panzetti William, Manclossi Christian, Cella Alessandro, Bissa Luca, Cremonesi Filippo, Libutti Luigi, Frosio Danilo, Fontanella Aldo, Grana Giancarlo, Malvicini Manuel. Salini Samuele, Foglio Dimitri, ViganĂ² Carlo Alessandro, Ferri Matteo, Cattaneo Massimo, Calzavacca Luca, Finardi Matteo. All. Ravazzolo Massimo.