11.11.2018 Crema Rugby Club - Rugby Desenzano

V Partita campionato Serie C Nazionale 2018/2019

Nella prima partita da dentro o fuori il Crema Rugby di Massimo Ravazzolo ritrova il sorriso grazie alla vittoria contro un avversario competitivo come il Desenzano  dopo due trasferte da incubo in casa di due delle formazioni maggiormente accreditate per la vittoria finale, e di due sconfitte casalinghe con tanti rammarichi, i nero verdi hanno vinto e convinto contro una squadra dalle ottime tradizioni e dal convincente gioco come il Desenzano non senza però qualche brivido.

Il tecnico  oramai cremasco aveva chiesto il massimo impegno nella preparazione a questo incontro fondamentale e i suoi ragazzi non lo hanno deluso, allenandosi incuranti delle condizioni meteo.

Dopo la splendida vittoria della formazione Under 10 nel concentramento mattutino al campo di via Toffetti si è rivisto il pubblico delle grandi occasioni, che mai ha abbandonato i nero verdi nelle sfide importanti.

Prima del fischio d’inizio i giocatori sono stati accompagnati in campo dagli atleti del minirugby cremasco, un gesto significativo per far sentire ai neroverdi tutto l’affetto della famiglia ovale cittadina.

Solo pochi minuti di studio e al 11’ Marcello Cremonesi, lanciato da un ottima azione dei tre quarti, ha raccolto il pallone  schiacciando in meta la prima delle sue tre segnature  in una giornata per lui e per il movimento cremasco indimenticabile.

Desenzano si dimostra nei minuti seguenti un’ottima squadra ma ha sofferto la potenza del pack cremasco, impressionante anche sul campo umido ; al 16’ infatti è arrivata la seconda meta dello scatenato Cremonesi, che si ripeterà anche al minuto 30, da maul avanzante da touche la quarta meta dell'ottimo Viganò che al minuto 38 fissa il punteggio, arrotondato anche da un piazzato di Calzavacca sul 23 - 0.

Il dominio della squadra cremasca è totale e si rivede finalmente quel gioco spumeggiante che era stato il marchio di fabbrica che Mr.Ravazzolo aveva impresso per tutta la stagione scorsa.

Probabilmente rinfrancati dal vantaggio i cremaschi sono scesi in campo nella seconda frazione con minor foga ed hanno dato agli ospiti la possibilità di attaccare a più riprese il fortino cremasco.

Che capitola ben due volte nei primi 20 minuti facendo traballare le convinzioni cremasche e riaprendo di fatto una partita già chiusa.

Mr Ravazzolo corre ai ripari inserendo forze fresche che una panchina finalmente più lunga gli consente.

Ma al minuto 35 l'ennesimo errore di inesperienza di questa stagione manda in meta ancora una volta gli avversari che si portano sul 23 - 21 facendo affiorare gli incubi di una beffa che saprebbe di clamoroso visto l'andamento di una partita in pieno controllo del Crema.

Ci pensa Il rientrante Manclossi a scacciare tutti i dubbi e con una azione delle sue segna la meta liberatoria che fissa il punteggio finale sul 28 - 21 per il XV cremasco che oltre a cancellare quel brutto zero nel punteggio la toglie dall'ultimo posto  della classifica.

Al triplice fischio finale grandissima emozione per i cremaschi; dopo il saluto ed il corridoio il tecnico Ravazzolo ha giustamente espresso il suo disappunto per il punto concesso prima di intonare insieme ai suoi ragazzi ed a tutto lo staff il primo "canto della mosca" di questa stagione.

Alla fine i giocatori, molti dei quali con gli occhi lucidi, sono andati a godersi l’abbraccio del pubblico.

Una partita veramente importante per muovere la classifica dei neroverdi.

La prossima settimana una nuova sfida  difficilissima contro i primi in classifica del Calvisano, imbattuti, che scenderanno a Crema nella prima giornata del girone di ritorno.

Gli altri risultati del girone B poule 2 della Serie C:

Fiumicello - Botticino 29 - 30

Bassa Bresciana - Calvisano 18 - 20