5.12.2016 Orobic Rugby - Crema Rugby Club

VII partita campionato Serie C 2016/2017

Il Crema ritorna dalla trasferta di Bergamo con una vittoria molto importante ai fini della classifica, ottenuta più col cuore che con la testa, dopo una gara tiratissima col punteggio di 13 a 9 grazie alla bellissima meta del solito incontenibile Locatelli ed al piede di Fusar Poli anche oggi dimostratosi cecchino infallibile.

Partita non bella per gli esteti del Rugby ma molto intensa e combattuta dove il risultato è stato in bilico fino alla fine.

Il Crema, reduce dalla bella prova nel derby e forte di una classifica che la vede tra le protagoniste del campionato, veniva a Bergamo con i favori del pronostico e con l'obbligo di ottenere un risultato positivo per continuare la rincorsa ai primissimi posti ma il campo è tutta un altra cosa e, se non si affrontano le partite con la dovuta concentrazione si rischiano, come  è già successo nell'altra trasferta bergamasca, brutte sorprese.

La partita pare subito complicata con le due squadre che si annullano a vicenda, tatticamente bloccata con le due mischie che si equivalgono è il Crema  che cerca di fare un qualcosa di più ma, pur avendo una leggera supremazia territoriale, non riesce a sfondare il muro eretto dai Bergamaschi.

La partita, giocata prevalentemente a metà campo non decolla ed anzi, non registrando azioni spettacolari e realmente pericolose si innervosisce: a farne le spese sarà Paolo Crotti che, ricevendo un cartellino giallo, lascia i propri compagni in inferiorità per dieci minuti.

Tanti i falli commessi dalle due squadre e proprio da punizioni, al minuto 15 e 35 per il Bergamo ed al minuto 20 per il Crema, vengono gli unici punti del primo tempo che si chiude con il punteggio di 6 a 3 per i padroni di casa.

La ripresa riprende sulla falsa riga del primo tempo con il Crema che cerca di fare la partita senza però troppa convinzione fino al minuto 18 quando una perla di Locatelli  finalizza in maniera spettacolare una bella azione corale del Crema: meta, trasformazione e punteggio che diventa favorevole al Crema 10 - 6.

Il match finalmente si sblocca con il Crema che, scrollatosi di dosso le paure, sembra prenderne definitivamente possesso quando due decisioni discutibili dell'arbitro lasciano i cremaschi in doppia inferiorità numerica per le espulsioni temporanee di Locatelli e di Malvicini: dieci minuti al termine sopra di soli quattro punti ma con due uomini in meno.

Ma, quando tutto sembra volgere al peggio con i bergamaschi rinvigoriti da questa situazione capovolta,  ecco che esce il cuore nero verde e la capacità di soffrire cremasca che tanti successi ha regalato in passato così la squadra di Capitan Frosio mette in campo tutte le forze residue e la tutta la grinta a disposizione difendendo strenuamente il vantaggio resistendo agli attacchi avversari capaci  di segnare  solamente su calcio di punizione subendone addirittura uno che fissano il punteggio sul 13 - 9 finale.

Vittoria come detto importante quella ottenuta dal XV cremasco ai fini della classifica che, vista la concomitante e inaspettata  sconfitta della capolista a Casalmaggiore si accorcia riaprendo di fatto la lotta per il primo posto al quale la formazione di Mr. Forte vuole continuare a partecipare. Prossimo appuntamento domenica prossima  a Brescia contro il fanalino di coda Cus dove una vittoria è auspicata e d'obbligo magari anche con qualche sofferenza in meno.

 

Formazione

Loda Andrea, Regazzetti Massimo, Crotti Andrea, Locatelli Luca, Fusar Poli Matteo, Capelli Marcello, Manclossi Christian, Crotti Paolo, Cella Alessandro, Bissa Luca, Libutti Luigi, Frosio Danilo, Salini Samuele, Grana Giancarlo, Malvicini Manuel. Fontanella Aldo, Foglio Dimitri, Bellissima Francesco, Gagliardo Giacomo, Alongi Filippo, Scaglia Marco. All. Forte Claudio.