28.05.2017 Crema Rugby Club - Rugby Dalmine

Seconda partita spareggio promozione Serie C Nazionale

Crema Rugby Club - Placcaggio Locatelli

Il Crema non centra la lode in una stagione da dieci. Esce infatti sconfitto dal Dalmine nel doppio confronto per la promozione dovendo rimandare il sogno del salto di categoria all'anno prossimo.

Resta comunque la soddisfazione di avere vinto il campionato anche se il rammarico è grande per la mancata promozione.

La lunga cavalcata cremasca iniziata ad ottobre segnata da  una serie di record come i cento punti Bresciani  per ben due volte o la imbattibilità interna con un girone di ritorno tutto di vittorie non si può cancellare anche se la sconfitta subita ai danni dei bergamaschi  la offusca un poco, ma deve essere il punto di partenza su cui costruire il prossimo futuro.

Le premesse per un successo nero verde c'erano tutte da un impianto gremito di tifosi come mai s'era visto ad una squadra pronta e convinta nei suoi mezzi: ma qualcosa non ha funzionato e quel qualcosa è stata la bravura degli avversari  ad imbrigliare la formazione cremasca alla quale è mancata anche nei momenti decisivi quel pizzico di fortuna che serve in una finale.

Resta comunque la convinzione che a passare non è  la squadra più forte ma quella che nelle due partite ha giocato meglio.

La partita parte col copione designato ovvero con il Crema in avanti a cercare la rimonta dopo il risultato della partita di andata,e nei primi minuti la formazione ospite è schiacciata nei propri ventidue ma un maledetto intercetto, al minuto 6, lancia Morandini in meta per il vantaggio ospite.

La formazione di Forte non si scompone e riprende a macinare gioco fino alla meta del pareggio di Finardi che avviene al minuto 19.

La partita è in mano ai Cremaschi che si stabiliscono costantemente nella metà campo avversaria senza però riuscire a segnare: tre grosse occasioni vengono fallite dai ragazzi in maglia nero verde e così come spesso accade sono gli avversaria segnare e così al secondo errore commesso dal Crema il Dalmine allo scadere segna la sua seconda meta con Serrano.

Si va al riposo sul punteggio di 10 a 5 per i bergamaschi con la sensazione che oggi non c'è nulla da fare in una partita giocata dal Crema ma decisa da due episodi.

La ripresa vede lo stesso copione  della prima frazione di gioco con il Crema a fare gioco e il Dalmine a difendersi ma la supremazia territoriale nero verde è sterile e col passare dei minuti perde di intensità anche a causa del caldo torrido che certo non aiuta chi deve giocare e cosi sono ancora i bergamaschi al minuto 20 ad andare in meta con l'apertura Daley  che di fatto chiude la partita.

Il Crema ci prova ancora e Paolo Crotti segna la seconda meta cremasca alla mezzora ma oramai i giochi sono fatti ed il Dalmine allo scadere con Gelmini fissa il punteggio sul 20 -10 finale.

Il Crema esce sconfitto ma non battuto, conscio di avere dato tutto e gli applausi del pubblico cremasco a fine partita lo sono a dimostrare.

Ora c'è da concludere l'anno con i tornei estivi per poi ripresentarsi ai nastri partenza il prossimo ottobre con le stesse ambizioni di quest'anno perché la squadra c'è ed anche i ragazzi della diciotto che verranno a rinforzare la rosa daranno come hanno dato quest'anno il loro contributo per riprovarci.

Crema Rugby Club - Placcaggio Frosio

Formazione

Finardi Matteo, Loda Andrea, Crotti Andrea, Locatelli Luca, Binetti Fabio, Capelli Marcello, Manclossi Christian, Crotti Paolo, Cella Alessandro, Cremonesi Filippo, Libutti Luigi, Frosio Danilo, Salini Samuele, Grana Giancarlo, Malvicini Manuel. Scaglia Marco, Cremonesi Marcello, Pertusi Jacopo, Clunie Douglas, Fontanella Aldo, Bellissima Francesco, Foglio Dimitri. All. Forte Claudio.