31.01.2016 Crema Rugby Club - Rugby Altovicentino

I partita seconda fase campionato Serie C nazionale

Meta in tuffo Locatelli

Il Crema non fallisce il primo degli appuntamenti senza ritorno. Vittoria doveva essere e vittoria è stata.

La partita era Importante non solo per capire le reali ambizioni del Crema ma anche il suo stato di forma fisico mentali alla ripresa dopo la lunga sosta. Le risposte non si sono fatte attendere, il crema c'è e lotterà fino alla fine per la salvezza anche se la strada è ancora lunga.

L'inizio è confortante, anche se ci sono diverse cose da migliorare: principalmente la fase statica di mischia dove la squadra cremasca soffre ancora troppo e la trasmissione di palla ancora non perfetta ma la testa c'è, la voglia pure e questo è fondamentale.

Il risultato finale di 15 a 6 sta stretto alla formazione nero verde, infatti la differenza reale tra le due squadre è maggiore, ma la fretta e banali errori hanno fatto si che fino alla fine il risultato fosse in bilico.

Il Crema schiaccia la formazione vicentina nella propria metà campo ma la superiorità evidente non porta segnature fino al minuto 32 quando Cremonesi schiaccia in meta una percussione del pacchetto di mischia. Meta liberatoria per una squadra apparsa molto nervosa ed in tensione fin dall' inizio che non è riuscita ad avere la solita fluidità in attacco. I veneti al contrario ottimizzano la loro prima sortita con tre punti al minuto 36 ma nel finale una percussione travolgente di Locatelli che letteralmente abbatte tre avversari prima di tuffarsi in meta: 10 - 3 e tutti a prendere un the caldo.

La ripresa inizia con gli ospiti che tentano una reazione ed al 5 ancora al piede accorciano le distanze 10 -6. Il Crema non ci sta e al minuto 7 una meta fortunosa premia la caparbietà di Loda abile sfruttare un errore dell' ala avversaria 15 - 6 e distanze ristabilite.

L'Alto Vicentino prova ancora una reazione senza però impensierire realmente il Crema che però dal canto suo non riesce a segnare la meta bonus e la partita si spegne piano piano. Nessun altra segnatura ed i primi 4 meritatissimi punti del duemilasedici vanno al Crema.

Tutta la squadra si è mossa bene soprattutto in difesa dove non ha concesso nulla ai veneti, ottimo anche l'inserimento dei due nuovi innesti Muzzin e Finardi che subito si sono ambientati nel collettivo cremasco facendo propri con due soli allenamenti sulle gambe degli schemi di Mr Forte.

Ora il torneo delle sei nazioni fermerà il campionato per due settimane, pausa nella quale il Crema cercherà di mantenere la concentrazione e di recuperare i tanti infortunati.

Prossimo appuntamento il 21 febbraio a Brescia contro il C.U.S. già affrontato nella prima fase.

Carica Muzzin

Formazione

Locatelli Luca, Loda Andrea, Muzzin Guerrino, Finardi Matteo, Fusar Poli Matteo, Foltran Federico, Manclossi Christian, Crotti Paolo, Scaglia Marco, Cremonesi Filippo, Libutti Luigi, Frosio Danilo, Grana Giancarlo, Malvicini Manuel, Salini Samuele. Facchi Francesco, Saerri Mauro, Foglio Dimitri, Ferri Matteo, Guanzini Iacopo, CodecĂ  Armando. All. Forte Claudio